Seagate Mozaic 3+: Rivoluzione nell’Archiviazione con Tecnologia HAMR e Capacità Stratosferiche

Seagate ha recentemente svelato la sua ultima innovazione nel mondo dello storage: Mozaic 3+, una piattaforma basata sulla tecnologia di registrazione magnetica assistita dal calore (HAMR). Questa avanzata soluzione promette di rivoluzionare la densità di registrazione areale dei supporti magnetici, aprendo la strada a un nuovo capitolo nell’evoluzione degli hard disk.

La piattaforma Mozaic 3+ di Seagate si distingue per l’utilizzo di 10 dischi in vetro con uno strato magnetico composto da una struttura superlattice ferro-platino. Questa scelta non solo aumenta la longevità del dispositivo ma garantisce anche una dimensione di grano più piccola rispetto agli HDD convenzionali. Il processo di registrazione è supportato da un sistema di scrittura plasmonica che utilizza un laser nanofotonico integrato verticalmente, riscaldando il supporto prima della scrittura. L’innovativo lettore Spintronico Gen 7 di Seagate, dotato dei sensori di lettura del campo magnetico più piccoli e sensibili al mondo, promette livelli di precisione straordinari.

Ma le novità non finiscono qui. La piattaforma Mozaic 3+ richiede una potente unità di elaborazione, e Seagate ha risposto con un controller completamente nuovo, con un processo di fabbricazione a 12nm, tre volte più potente dei suoi predecessori. Ciò sottolinea l’impegno di Seagate nel rimanere all’avanguardia nel settore dello storage.

Il CEO di Seagate, Dave Mosley, enfatizza che Mozaic 3+ non è solo una tecnologia HAMR, ma una serie di innovazioni mirate a incrementare la densità di registrazione areale. I vantaggi sono molteplici: capacità straordinaria, velocità di lettura e scrittura sequenziali superiori e una riduzione del consumo energetico per terabyte.

Quando potremo acquistare questi nuovi dispositivi? Seagate ha annunciato che gli HDD Exos basati sulla piattaforma Mozaic 3+, con capacità di 30TB e oltre, inizieranno le spedizioni in volume entro la fine di questo trimestre. La tecnologia HAMR di Mozaic 3+ sarà implementata su una vasta gamma di prodotti, tra cui HDD enterprise, unità NAS e applicazioni video e imaging (VIA). Inoltre, Seagate sta già progettando la piattaforma Mozaic 4+ per HDD da 40TB+ entro il 2026 e la Mozaic 5+ per hard disk da 50TB o più, previsti per il 2028 o poco oltre.

Resta da vedere come questa rivoluzionaria innovazione influenzerà il panorama dell’archiviazione e come risponderanno le altre aziende del settore a questa sfida tecnologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

XtremePc

GRATIS
VISUALIZZA